fbpx

LA TARI

camion dell'Amsa

Adess che Pasqua l’è pasada e la culumba bianca l’è vulada via, riturnum cunt i pè per tera ai noster prublèmi de tuti i dì. 
El Cumun de Milan, per purtà via el ruff, el gà bisogn di danè per pagà quei che lauren, e questa la me par la roba pussè giusta che ghe sia, però in di ann dal 2014 al 2017 l’ha sbaglià a fà i cùnt. L’ha fa pagà pussè de quel che’l dueva. Vialter disarì “ma quand l’è che un Cumun, quand el sbaglia, el fa pagà de men”: MAI. In tùti i città d’Italia han fa i cunt giust, a Milan, la capital mural d’Italia, hann sbaglià. 
Hann sbaglià el calcul su le “pertinenze”, che saria el box, due se mett la machina. A parte che se capiss no che ruff la poda fà la machina, ma i “maestri del calcolo” hann calculà anca i personn che ghe stann in del box, pussè el box l’è grand, pussè gent ghe sta denter. Chi laùra sbaglia, se dis, va ben, ma se te ghe dei dùbi dumanda in gir, vist che i alter l’hann fa giùst, ti te ghe telefunet al Cumun de Casalpusterlengo e lur te spieghen cume se fà a fà i calcul de la TARI. Quand gan spiegà, ben, dùe aveven sbaglià, e finalment, l’hann capida, s’in premùrà de cùmunicà che il “comune avrebbe rimborsato i cittadini”. 

Mi pensavi che, siccome el saveven benissim de quantu aveven sbaglià, vist che i cùnt i aveven fa lur, i danee che me vegneven mi avarissen dà indree senza tanti stori, magari a rate, poc per volta, cioè scùntaven la tassa che avarissimo pagà in di prossim ann. Beata innucenza! Bisognava fà el calcul del rimburs, mett in una busta tuch i ricevut de quel che te pagà in di ann pasà e “presentare istanza al Comune di Milano”, cioè mandag una racumandada cun ricevuta de ritorno, che la custa di danè anca quela. El Cumun el sé premùrà de mett, sul sò sito, un “modulo di richiesta rimborso, per facilitare il cittadino”. Però ghera l’inghippo: se te rispundeven no, entro un certo temp, vureva dì che la richiesta l’era respinta. Alura bisugnava rifà tuta la cerimonia e fà “ricorso in commissione tributaria”.

Dù mè amis, che in pùssè crapun de mi, hann fa el ricurs, ma la risposta l’è stada semper quela: nanca una piega, nanca un plissè. Cara Amministaziun se gavì no i danee de damm indree basta dill, spiegà el perché e dumandà scusa, magari fasì la figura di personn edùca, perché a dà no risposta l’è cume dì “si ù sbaglià ma mì sunt mì e vialter sì nesùn” (versione moderata della risposta del marchese del Grillo).
Ricurdeves che i milanes in bunaciuni ma gan la memoria lunga.

Dighel ai to amis